Feed on
Posts
Comments

Guarda il video…
In questi giorni abbiamo visto commemorazioni dell’Olocausto in ogni parte… E’ doveroso farlo per non dimenticare, ma è ignobile farlo quando poi si è i primi ad imporre violenza e sfruttamento con ogni piccola nostra decisione quotidiana.
Una sincera commemorazione non può non tener conto che smettere da subito di provocare sofferenze è alla portata di chiunque e il non farlo è di per sè un atto criminale.

Lettura consigliata: Promiseland.it

37 risposte a “Commemorare l’Olocausto?.. Stronzate!”

  1. Anonymous ha detto:

    ciao biocontessa forse il tema è un pò azzardato ma hai ragione da vendere
    :)))))))))))

    Blexblu

  2. Anonymous ha detto:

    ti dici
    In questi giorni abbiamo visto commemorazioni dell’Olocausto in ogni parte… E’ doveroso farlo per non dimenticare, ma è ignobile farlo quando poi si è i primi ad imporre violenza e sfruttamento con ogni piccola nostra decisione quotidiana

    Ma non ti rendi conto che paragonare gli uomini agli animali è una offesa per le vittime dellolocausto???? e se fossi stata tu al posto dei prigionieri?”’

  3. Anonymous ha detto:

    FORTISSIMAAAA!!!!!!!!

  4. Serena ha detto:

    Ciao Biocontessa, ho scoperto stamani il tuo Vlog e ti trovo simpaticissima. Inoltre, condivido in pieno ciò che dici.
    Un bacione
    Serena

  5. Anonymous ha detto:

    CIAO BIOCONTESSA ANCH’IO SONO VEGETARIANA CI SIAMO CONSOCIUTE AL SANA L’ANNO SCORSO E SONO CONTENTISSIMA DI VEDERTI FINALMENTE CON QUESTO BEL SITO
    VAI FORTE
    (DLEN DLEN)

  6. Anonymous ha detto:

    ciaociaociao complimenti dal cuore per la tua voce forte e decisa per difendere la vita. condivido tutto quello che hai detto e spero che continuerai a dirlo e poi seiTROPPO simpatica !
    dove hai girato i filmati? dentro una cucina? sembra un posto molto bello. complimenti ancora

  7. Anonymous ha detto:

    bellissimo.
    a quando il prossimo video?
    e possibile essere avvertiti ad ogni aggiornamento?

    M. Baldi

  8. sara ha detto:

    Geniale questo videoblog!!!!
    :-))))

  9. BioContessa ha detto:

    Grazie Sara,
    fa piacere trovarti qui e mi farà ancora più piacere ospitare te ed il tuo compagno nella nostra sede di Promiseland.it alla prima occasione.
    Non sono crudista perchè amo troppo tutte le preparazioni tipiche della cucina toscana, ma tendo a non cuocere veramente poco tutto quello che preparo per me e Sauro. Quando verrai sarà interessante scambiarci ricette e consigli, magari facendo un bel filmatino…

  10. BioContessa ha detto:

    Grazie anche a te Serena,
    il tuo sito è molto “Attivo” e dil lavoro che fate ammirevole. Continuate e continuiamo così!
    🙂

  11. Anonymous ha detto:

    Ciao Biocontessa,
    il tuo video mi è piaciuto tantissimo!! La penso esattamente così. Sono vegan e da oggi sono + contenta perchè io sto in provincia di Pisa (30 km da Lucca) e sono felicissima di sapere che ci sono vegan in zona…. Mi sentivo una mosca bianca!!

    Un bacione,

    Paperina

  12. Anonymous ha detto:

    Biocontessa…. sei un mito….
    accidenti che occhi?
    merito delle verdure? Ci sto provando anch’io… ma risultati.,… scarsi.
    I filmini sono super.. continua così

  13. andrea grasselli ha detto:

    complimenti alla biocontessa per la lettura tagliente.

    voglio qui rispondere all’anomino che ha scritto “Ma non ti rendi conto che paragonare gli uomini agli animali è una offesa per le vittime dellolocausto????”
    da parte mia non è un’offesa per le vittime dell’olocausto. edgar kupfer-koberwit, che ha scritto l’articolo pubblicato su promiseland.it insieme all’articolo di sauro martella, è una vittima dell’olocausto nazista e accosta quell’olocausto a questo dei nostri giorni contro gli animali non umani. cito dal suo articolo: “Io penso che gli uomini saranno uccisi e torturati fino a quando gli animali saranno uccisi e torturati e che fino allora ci saranno guerre, poiché l’addestramento e il perfezionamento dell’uccidere deve essere fatto moralmente e tecnicamente su esseri piccoli.”

    andrea grasselli
    redazione promiseland italia

  14. Elysa ha detto:

    Ciao Biocontessa….!leggiucchiavo promiseland, ormai diventato compagno di ogni giorno e ho trovato il 3d in cui parlavano del tuo video blog….non avevo mai sentito parlare di Vlog!!!….volevo farti i complimenti sei una persona bellissima e si vede subito sprizzi allegria da tutti i pori…!e il vlog lo seguiro’ sempre mi piace tantissimo cosi come trovo bellissimo promiseland.it…sono vegetariana da un anno e sono fiera e felicissima della mia scelta….ho una passione smodata per gli animali e nel mio piccolo cerco di fare il possibile…spero non ti dispiaccia se linko il tuo vlog al mio blog…!Continua cosi’ che sei forte! ti mando un bacione! ciao ciao Elysa!

  15. BioContessa ha detto:

    Ciao Andrea,
    tu sei una persona speciale e tutto quello che stai facendo su promiseland.it ne è la prova.
    un abbraccio.

  16. BioContessa ha detto:

    Ciao Elysa,
    anche il tuo Blog mi sembra bello agguerrito… Vedere così tante persone rispettose della vita come te qui su questo VideoBlog mi rende orgogliosa ed incoraggia me e tutto lo staff della redazione ad andare avanti ancora più motivati di prima.
    Continua a visitarci.
    🙂

  17. Furio Detti ha detto:

    cara “Biocontessa”, aspettati strali infuocati e un linciaggio massmediale.

    hai “osato” far notare l’incoerenza che si nasconde dietro a operazioni etiche e mediatiche assai care a una certa lobby.

    senza per giunta voler entrare nel merito, riconoscendo appunto dignità alla commemorazione dell’Olocausto, ma pretendendo altrettanto giustamente un atteggiamento coerente.

    non sai in che casino ti sei messa (mi permetto di darti del tu).

    ora aspettati il peggio!

    per conto mio trovo che tu abbia avuto un così grande coraggio e onestà nel porre la questione che ti ho linkata al mio Blog.

    ai critici rispondo che per l’appunto lo scopo degli aguzzini nazisti era di ridurre i prigionieri proprio al livello bestiale, minimo. ne hanno fatto appunto bestie da macello e non uomini. il che conferma la tua tesi.

    la logica che animava Hitler è la medesima che ci spinge a massacrare a milioni animali che non hanno altra colpa che quella di essere indifesi o strumenti del nostro benessere.

    Heinrich Himmler, il Reischführer delle SS, ossia il capo dei più fanatici nazisti affermò una volta (cito non fedelmente, ma piuttosto a memoria):

    “non mi interessa quante donne o bambini muoiono per realizzare queste trincee. Perché se esse non saranno portate a termine, costeranno vite tedesche e sangue tedesco.”

    insomma: un approccio strumentale. non contano le sofferenze di chi è in nostro potere se è utile ai nostri scopi.

    la stessa crudeltà con cui, minacciati da un virus che noi stessi abbiamo incoraggiato, quello dell’aviaria, seppelliamo o bruciamo vivi milioni di volatili. nei servizi del TG non ho visto neanche uno speaker spendere che dico mezza parola, ma neppure un’interiezione, che dimostrasse dolore per questo sterminio.

    naturalmente sono solo animali.

    e gli altri erano solo ebrei

    solo indiani

    solo armeni

    solo bambini

    solo negri….

    sei tutti noi. continua così.

  18. BioContessa ha detto:

    Ciao Furio,
    grazie delle tue belle parole in particolare per le utlime del tuo messaggio che si legano pienamente con il video in questione.
    Non temere per me e per la nostra redazione, siamo più che vaccinati contro l’ipocrisia a siamo abituati a dire quello che pensiamo.
    Un abbraccio.

  19. angelodiavolo ha detto:

    Con che frequenza aggiornerete altri video?

  20. BioContessa ha detto:

    Ciao Angelo diavolo,
    se aggiorni il Vlog, vedrai che abbiamo appena inserito un altro video…
    Ciaociao.
    🙂

  21. CURIOSO2 ha detto:

    olocausto? non è un titolo troppo allegro per un blog comico

  22. cicciobello ha detto:

    ciao biocontessa…
    mi permetto di fare un piccolo appunto dato che (per puro caso) sono arrivato a scoprire il tuo vlog…
    il mio commento si riferisce all’olocausto ma può essere esteso a tutti i temi importanti della nostra storia…a mio modesto parere il solo parlare delle tragedie dei nostri tempi non fa altro che sminuirle…secondo me ognuno di noi nel suo piccolo dovrebbe fare in modo che non si ripetano, ma senza spendere troppe parole, perchè le belle frasi le sanno dire tutti, specialmente in queste occasioni…

  23. BioContessa ha detto:

    Ciao Cicciobello,
    hai toccato proprio il punto giusto del problema… è proprio smettendo di seviziare (o far seviziare ad altri) altri esseri senzienti che equivale a fare qualcosa di concreto nel nostro piccolo ed è questo il miglior modo non solo di rendere omaggio alle vittime di tanta violenza, ma sopratutto di fare in modo che ciò non possa ripetersi garzie ad una maggiore coscienza del rispetto per la vita altrui.
    Un abbraccio.
    🙂

  24. Anonymous ha detto:

    non c’e’ motivo per non commemorare l’Olocausto o per non ricordarsi delle altre violenze che ogni giorno vengono perpetrate ad altri esseri viventi ogni giorno..io credo che stia nella buona volontà e nella coscienza di tutti ricordare gli errori passati per evitare di ripeterli.. ma il tempo passa oppure sono cose lontane. cosa facciamo? dobbiamo provare sulla nostra pelle che fa male?
    complimenti..un sito (raro) intelligente…
    andrea brussi

  25. BioContessa ha detto:

    Salve Andrea Brussi,
    grazie per le tue parole serie e costruttive. Torna a trovarci perchè sono tanti i temi che tratteremo e che immagino riterrai ancora interessanti.
    Un abbraccio.
    🙂

  26. Laura ha detto:

    Sei GRANDE, questo Vlog è utilissimo e sopratutto non deve essere una cosa comica per me…deve essere REALE!!La gente deve sapere, sapere e ancora sapere!Troppe sono le persone che continuano ad essere indifferenti di fronte a tanta sofferenza!

  27. BioContessa ha detto:

    Salve laura,
    la comicita. l’ironia o il semplice porsi in maniera simpatica, sono strumenti sinceri per parlare di argomnenti a cui molti di noi tengono.
    la BioContessa ama affrontare la vita con semplicità e divertimento ma senza voltare lo sguardo dall’altra parte.
    Un saluto sincere e dun grazie per essere qui.
    🙂

  28. Kriogene ha detto:

    blurp!

  29. lety ha detto:

    Io come commemoratrice dell’olocausto sono andata anche in austria con un bellissimo pellegrinaggio,prima di fare questi commenti fatti un bel viaggio in quei luoghi,allora capiresti lo strazio e la bestialità che si provano..

  30. BioContessa ha detto:

    Salve lety,
    evidentemente non hai nè ascoltato, nè capito, visto che sono proprio lo strazio e la bestialità (che chi non capisce continua a perpetrare ogni giorno) l’oggetto di questo video… Ti auguro di avere in futuro maggiore attenzione per i contenuti e rispetto per la vita di ogni essere vivente.

  31. uno qualsiasi ha detto:

    Paragonare L’Olocausto a mangiare carne è stata proprio una caduta di stile…
    Paragonare i genocidi della storia ad allevare e mangiare carne è assurdo.

    Ti sei dimostrata una FANATICA, cara contessa hai perso moltissima credibilità.
    Hai fatto molto male al tuo movimento e alle idee che volevi divulgare.

  32. BioContessa ha detto:

    Caro anonimo “uno qualsiasi” amico,
    trovo il tuo punto di vista alquanto privo di senso. Evidentemente ciò è dovuto al fatto che abbiamo idee e sensibilità diverse circa il diritto alla vita di ogni essere vivente… Personalmente sono lieta di essere sensibile in tal senso e mi auguro che sempre più persone lo siano.
    Un caro saluto.

  33. Anonymous ha detto:

    Sì, bello. Peccato che chi ha la connessione lenta (molto lenta) non possa vedere i video. 🙁 di fatto la copertura ADSL è un po’ come il senso di responsabilità delle persone verso l’ingerenza del mercato e degli interessi economici.

    Auguri

  34. BioContessa ha detto:

    Ciao anonimo amico,
    in effetti, anche chi non ha l’ADSL può scaricare il filmato per poi guardarlo dal proprio pc… Lo so che è comunque una cosa lenta ma forse ne vale la pena..
    Speriamo che l’accesso al web in modlaità veloce diventi presto una realtà per tutti
    🙂

  35. Anonymous ha detto:

    beh, cara contessa, il problema dell’uomo secondo me, è criticare sempre…mi sono sentita molto offesa da quello che ha detto. Io ho commemorato l’olocausto, e devo essere sincera, ero molto ignorante sull’argomento..questo avvenimento mi ha fatto crescere moltissimo..ho capito tante cose quel giorno..che ho la fortuna di essere viva, di essere nata nella mia famiglia, di nn aver vissuto quello che hanno vissuto quelle povere persone. il fatto è che all’uomo piace sempre criticare e fare di tutta l’erba un fascio…è questa l’unica vera pecca dell’uomo…perchè i giovani se commemorano l’olocausto sono ignobili, se nn sanno cos’è sono ignoranti, se lo dimenticano sono insensibili…decidetevi..sono arrivata qui, perchè l’olocausto mi ha toccato profondamente e portero l’argomento agli esami!!se nn avessi fatto quella commemorazione l’argomento non avrebbe suscitato in me tutte queste emozioni..nn è un atto ignobile

  36. BioContessa ha detto:

    Salve anonima amica,
    sono sinceramente stupita dal fatto che sembri non aver afferrato il senso di quanto ho detto…
    Mi auguro solo che anche il fatto di aver scritto su BioContessa.it ti abbia fatto riflettere su quanto tutti noi stiamo facendo ai nostri fratelli animali e di quanta ipocrisia ci può essere in ognuno di noi nel commemorare una cosa tragica rendendosi colpevoli in prima persona di un’altra altrettanto grave e indecente…

  37. Erwin ha detto:

    Buonasera dalla Toscana,

    sarei curioso di sapere di quale olocausto?
    Nel periodo bellico ,nei lager tedeschi sono morte circa 270.00o-300.000 persone ,di cui 66.700 ebrei.
    Considerata la mortalità media del periodo storico,siamo nei valori ,senza dubbio.
    Quindi di cosa si deve parlare?

    Di olocausti conosco Hiroshima e Nagasaki: in una botta sola 170.000 cremati.
    Oppure Dresda,la Venezia del Nord, 150.000 bruciati civili in 3 notti di fuoco!
    Oppure i 15.000.000 di indiani in USA.
    Oppure del popolo Palestinese.
    Oppure il Darfur.
    Oppure i Curdi.
    Oppure le centinaia di migliaia di animali ammazzati giornalmente per le pancie dei grassi grossi ed obesi USA e europei.

    Perche parlare di 66.000 ebrei SOLAMENTE?
    E una boiata pazzesca!
    Se non fosse tragica verità.

    Una saluto

    Erwin

    http://www.thule-toscana.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.